Dimagrimento

A differenza della perdita di peso che può avvenire attraverso la dieta e che coinvolge indistintamente sia la massa magra rappresentata dai muscoli che la massa grassa rappresentata dall’adipe, nell’allenamento volto al dimagrimento si ha la riduzione della massa grassa con l’aumento della massa magra, e dunque in questo modo non si hanno dei risultati estetici drammatici.

gym-room-1181822_1920I vecchi metodi di allenamento per il dimagrimento, erano caratterizzati solo dall’allenamento di tipo aerobico con FC compresa tra il 65 e 75% della FC Max, in questo caso nei primi minuti di attività veniva utilizzato il glicogeno e successivamente venivano bruciano i grassi ma solo dopo che passano almeno 20 minuti di allenamento.

Però questo tipo di attività porta ad una perdita sia di massa grassa che di massa magra portando il fisico ad uno stress eccessivo con produzione di cortisolo.

Con le nuove teorie dell’allenamento volte al dimagrimento, risulta di estrema importanza l’abbinamento del lavoro aerobico con l’anaerobico (allenamento con sovraccarichi) nella stessa seduta di allenamento, infatti con l’aumento della massa muscolare anche il metabolismo aumenta e sarà dunque più semplice le perdita di grasso.

Con l’allenamento aerobico-anaerobico abbinato ad una corretta alimentazione i risultati vengono ottenuti più facilmente senza danni estetici.