Rieducazione motoria post traumatica

La rieducazione motoria post traumatica ha l’obiettivo di far raggiungere al soggetto la piena guarigione permettendogli di compiere gli stessi movimenti che possedeva prima dell’infortunio, ristabilendone la normalità motoria attraverso un iter rieducativo che tenga conto del tipo di trauma subito e del tipo di intervento ortopedico effettuato, al fine di ottenere un recupero funzionale completo.

2

Nella rieducazione post traumatica sia che essa sia di origine ossea, muscolare, tendinea o legamentosa, il programma rieducativo sarà personalizzato ed andrà incontro alle esigenze del soggetto infortunato, con un approccio basato sulla globalità del recupero.

Rieducazione motoria in acqua

La rieducazione in acqua è parte integrante e fondamentale dei programmi di recupero post infortunio. Il suo obiettivo principale consiste nel fornire una discreta autonomia al soggetto infortunato, prima di esporlo al carico gravitazionale.

4L’utilizzo dell’acqua a scopo terapeutico permette al soggetto di anticipare l’inizio della rieducazione post-operatoria o post-traumatica, riducendo così i tempi totali di recupero.

Grazie alla diminuzione della forza di gravità, si ha lo scarico articolare e si riducono in maniera sensibile gli inconvenienti tipici della fase iniziale della terapia a secco.

Inoltre il recupero dell’articolarità viene nettamente accelerato per effetto del rilassamento muscolare diffuso e l’assenza o la netta diminuzione del dolore intra-articolare, evitando così l’insorgenza del cosiddetto meccanismo di “blocco articolare” di autodifesa che è tipico di quando si lavora a secco dove è presente il carico gravitazionale.

Riatlettizzazione motoria

dsc_0378La riatletizzazione è l’ultima parte del percorso di recupero funzionale di un atleta da un infortunio ed ha l’obiettivo di riportare l’atleta alle migliori condizioni fisiche antecedenti l’infortunio.

Il periodo di riatletizzazione è fondamentale prima del ritorno incondizionato all’attività agonistica ed ha il compito di far recuperare la gestualità sport-specifica e le capacità condizionali adeguate al livello competitivo di appartenenza.